Pesci al carpione, 1846

Pigliate dell’aglio, foglie di rosmarino ed altre erbe odorifere, triturare il tutto ben fino, mettetevi poscia un poco d’olio d’olivo in una casserola, ponetevi dentro detto tritume, unitevi pure un cucchiaio farina di frumento e mettetela al fuoco. Mescolate di continuo fino a che l’aglio comincerà a prendere colore, in allora unitegli del buon aceto, un poco di pepe intiero, delle foglie d’alloro, un po’ di zucchero e sale, lasciatele bollire di nuovo per un quarto d’ora, quindi verserete questa salsa sopra dei pesci fritti, quali poi servirete freddi.

Luigi Franconi, Il nuovo cuoco ticinese economico, Lugano, 1846

Tags:

Free Joomla! template by L.THEME